Rorate Caeli

La crisi della Chiesa è una crisi dei vescovi
A Londra, la messa "Pride"

Lettera aperta alla Curia Romana

Eminentissimi signori Cardinali! Eccellentissimi signori in Curia!


Aspettiamo le Vostre considerazioni e reprimende. Noi, piccole pecorelle, non possiamo vivere così - i lupi sono in chiesa, celebrano le messe... 

Scandalizzati, aspettiamo il Vostro intervento per fermare questa vergogna che succede regolarmente nell'Arcidiocesi di Westminster, centro del cattolicesimo inglese - e che avrà ripercussioni in tutta la Chiesa. È uno scherno a Nostro Signore Gesù Cristo, al Redentore Immacolato, alla Sua Croce, al Suo Santissimo Corpo, al Suo Preziosissimo Sangue, a Sua Madre Immacolata, ai Suoi Angeli e Santi, alla Sua Santa Chiesa di tutti i tempi e luoghi e alla Sua Dottrina perenne. 


Non girate lo sguardo. Vi preghiamo di fare qualcosa subito – la nave sta andando a fondo. Chiediamo questo con rispetto filiale. Non permettete che questa sciagura continui.

Questo distrugge l’unità con Pietro (da San Pietro fino a Benedetto XVI) più di migliaia di discussioni dottrinali irrisolte.

Dal ‘team’ di Rorate Caeli

19 comments:

  1. Commenti solo in italiano - grazie!

    [Comments to this letter in Italian only - thank you!]

    ReplyDelete
  2. Padre Ignoto5:28 PM

    Grazie di aver scritto quest'appello. Speriamo che i signori Cardinali ed il Papa facciano qualcosa subito per far cessare questi oltraggi!

    ReplyDelete
  3. Anonymous5:44 PM

    Grazie per questa iniziativa.
    Speriamo possa avere migliore esito delle nostre, che più volte siamo ricorsi alle Congregazioni competenti per denunciare e chiedere interventi sulle gravi anomalie presenti nel cammino neocatecumenale e sugli atteggiamenti sprezzanti e inopinati dinieghi di vescovi e sacerdoti sulle celebrazioni del Rito usus Antiquior in quasi tutte le nostre diocesi.

    Sul primo fronte la situazione ha conosciuto anni di assordanti silenzi, per poi maturare nelle sconcertanti approvazioni del 20 gennaio scorso.

    Sul secondo fronte, tranne qualche rarissima oasi, non si vedono ancora schiarite e neppure interventi più energici da parte della Ecclesia Dei.

    Su altri abusi liturgici - purtroppo questo da voi segnalato non è il solo - non abbiamo mai riscontrato interventi di alcun genere.

    Tutto il rigore possibile ci appare oggi riservato alla Fraternità di San Pio X, alla quale non apparteniamo, ma che riconosciamo cattolica quanto noi.

    Continuiamo a custodire e diffondere la nostra Fede, ormai troppo e dovunque oscurata, a sperare e a pregare...

    ReplyDelete
  4. Gratias6:01 PM

    Questa vera vergogna homosesuale e la logica continuazione de la Teologia de Liberazione e il Marxismo dentro della Chiesa.

    Questi sonno le frutti de Vaticano II. Vescovi, per favore obedire Summorum Pontificum permetendo la Messa in Latino, il megliore antidoto a questa invasione satanica.

    ReplyDelete
  5. Confusius6:17 PM

    Grazie Rorate Caeli. Preghiamo al San Michele Archangelo che il Santo Padre va fermare questo scandalo nel diocese del grande Cardinal Manning. St John Fisher e St Thomas More, pregate per noi!

    ReplyDelete
  6. Quest'abuso ha durato troppo a lungo. Solo un intervento da Roma robusto e diretto fermerei questo veleno che sta distruggendo l'arcidiocesi di Westminster.

    ReplyDelete
  7. Vat Spy8:29 PM

    SCV: Se Christo vedesse!

    Christo vede tutto, e giudicherá tutti.

    ReplyDelete
  8. Anonymous9:45 AM

    . Solo un intervento da Roma robusto e diretto....

    ah, quale ? e quando ?

    stessa "robustezza" di intervento,
    come quando fu esposta l'Ultima cena in versione gay ?
    o quando un vescovo celebra(va) le messe-picnic coi gazebo a Vienna ?
    o con il Pane eucaristico nelle ciotole, sbriciolato in mille pezzetti e molliche, alla maniera dei NC ?
    o quando quel prelato celebrava con la gran "focaccia" portata in processione con le pinze da forno ?
    o quando si è celebrata la messa rock-metal ? ecc. ecc.
    uguale prontezza e robustezza....certo certo.

    ReplyDelete
  9. Ligusticus9:24 PM

    Molti in Italia (anche se le eccezioni esistono sempre) leggono (e vogliono bene) a Rorate. Continuate così!

    ReplyDelete
  10. I sacerdoti e fedeli della diocesi di Westminster hanno fatto uno sforzo maggiore per portare avanti questo discorso con le autorita' romane, finora senza successo. Speriamo che questa iniziativa eccellente dalla parte della redazione di Rorate Coeli giungera' proprio alla vertice della Curia e saranno costretti finalmente a fare qualcosa - kyrie eleison!

    ReplyDelete
  11. Anonymous11:45 AM

    Grazie Rorate Caeli per questa iniziativa.
    Continuate a pubblicare in lingua inglese e italiana, cosi gli effetti delle notizie di questo blog arriverà a tutta la Città del Vaticano.
    Vi prego, continuate così.

    ReplyDelete
  12. Anonymous2:01 PM

    Santo Padre, questo sta accadendo in tutto il mondo cattolico, in particolare il mondo di lingua inglese. I 'lupi' tra il gregge fare queste cose con cieca arroganza, perché "Roma è lontana e non mi importa, quindi zitto e fare quello che ti dico QUI."

    San Padre Pio, PREGATE PER NOI! Lucifero balla con gioia tra il gregge del Pastore Santo .....

    ReplyDelete
  13. GQ Rep1:07 PM

    Spero che dopo questa lettera alla Curia Romana che l'Arcivescovo di Westminster Nichols è chiamato a Roma per spiegare questo scandalo. Spero anche che non ha mai diventa un cardinale. Egli deve essere rimosso dal suo incarico e sostituito con un cattolico tradizionalista!

    ReplyDelete
  14. Anonymous3:51 AM

    Condivido pienamente cio' che "anonimo" ha scritto.. certo certo, intervento robusto. Lo vedremo col binoccolo. Solo se in un prete tradizionalista fa' qualcosa di strano come dire la verita' in chiesa su cio' che sta' succedendo nella chiesa allora si' che le autorita' della chiesa intervengono prontamente a mettergli la museruola. Ma per questi che fanno abusi cosi' sprezzanti... va' gli daranno un schiaffetto in mano e poi anche li promuovono. Non e' gia' successo??
    BBBRina

    ReplyDelete
  15. Sacerdote Inglese11:50 PM

    Molti di noi sono preoccupati dalla cultura omosessuale che sembra essere parte della cultura di Ecclesdon Square, gli uffici dei Vescovi inglesi.

    ReplyDelete
  16. Per molti uomini omosessuali che stanno lottando per vivere una vita casta e santa, la tolleranza episcopale di questi eventi è un grave scandalo e scoraggiante.

    ReplyDelete
  17. Gratias6:29 AM

    Vergogna per il archvescovo da Westminster. Gli omossesuali sono responsible de la grande crise della Chiesa oggi. Al meno expectiamo chi Arch. Nichols non sera nominato cardinale. Ascolta gli fideli Santo Padre, per favore.

    ReplyDelete
  18. Vi ringrazie per questo posto !

    Sto completamente d'accordo.

    Basta, Basta et du più BASTA !

    Torniamo alla fide Catholica di tutti i tempi.

    ReplyDelete

Comment boxes are debate forums for readers and contributors of RORATE CÆLI.

Please, DO NOT assume that RORATE CÆLI contributors or moderators necessarily agree with or otherwise endorse any particular comment just because they let it stand.

_______
NOTES

(1) This is our living room, in a deeply Catholic house, and you are our guest. Please, behave accordingly. Any comment may be blocked or deleted, at any time, whenever we perceive anything that is not up to our standards, not conducive to a healthy conversation or a healthy Catholic environment, or simply not to our liking.

(2) By clicking on the "publish your comment" button, please remain aware that you are choosing to make your comment public - that is, the comment box is not to be used for private and confidential correspondence with contributors and moderators.

(3) Any name/ pseudonym/ denomination may be freely used simply by choosing the third option, "Name/URL" (the URL box may be left empty), when posting your comment - therefore, there is no reason whatsoever to simply post as "Anonymous", making debate unnecessarily harder to follow. Any comment signed simply as "Anonymous" will be blocked.

Thank you!